Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Giorno della memoria. Mattarella: non cancellare colpe italiani complici

(DIRE-SIR) – Nella Giornata della memoria occorre “rammentare e onorare, come è bene fare, i tanti giusti, le tante azioni eroiche” ma questo “non cancella tuttavia le colpe di chi, anche in Italia, si fece complice dei carnefici per paura, fanatismo o interesse”. Lo dice il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nel corso delle cerimonia al Quirinale. “La memoria di Auschwitz, e di tutto quello che Auschwitz rappresenta e contiene, ci pone ogni volta di fronte al lato più oscuro dell”uomo, all’abisso del male, all’offuscamento delle coscienze e alla perdita totale del sentimento più elementare di pietà e di umanità”.

(www.dire.it)

© Riproduzione Riservata
Italia