Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Giorno della memoria: Diella (Unitalsi), “combattere l’ideologia dello scarto, valorizzare le diversità”

“La Giornata della memoria è un’occasione straordinaria non solo per ribadire la nostra vicinanza con le comunità ebraiche e con quanti vengono perseguitati per motivi religiosi, ma anche per rilanciare la necessità di combattere tutte quelle ideologie, come quella nazista, che hanno basato il proprio agire sulla violenza e sull’eliminazione di chi è diverso per religione, cultura, ma anche perché disabile o malato”. È quanto afferma Antonio Diella, presidente nazionale dell’Unitalsi, in occasione della Giornata della Memoria che si celebrerà oggi, 27 gennaio. “Il nostro metodo, però, è quello della non violenza che mette al centro di ogni azione la persona umana, con suoi inalienabili diritti”, aggiunge Diella, per il quale “combattere l’ideologia dello scarto e valorizzare le diversità sono un binomio vincente per costruire una società equa e solidale”. “In questa Giornata del ricordo, vorrei dedicare anche un pensiero a quanti hanno perso la vita o sono stati perseguitati perché disabili e malati”, conclude il presidente dell’Unitalsi, osservando che si tratta di “un pensiero che guarda al passato, ma anche al presente dove in troppi luoghi ancora si viene discriminati o emarginati perché considerati diversi”.

© Riproduzione Riservata
Italia