Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Sir: le principali notizie di oggi dall’Italia e dal mondo. Fiat Chrysler, maxi multa negli Usa? Negoziati per riunificazione di Cipro

Stati Uniti: rischio maxi multa per gruppo Fiat Chrysler

Dopo il caso-Volkswagen emergono, negli Stati Uniti, accuse verso il gruppo Fiat Chrysler: le autorità Usa accusano la casa automobilistica di aver falsato i dati sulle emissioni inquinanti. Al gruppo capitanato da Sergio Marchionne potrebbe giungere una multa da 4,6 miliardi di dollari. Sotto inchiesta sono finiti oltre 100mila veicoli, soprattutto del tipo Grand Cherokee e Dodge Ram. Ieri i titoli del gruppo hanno avuto un sobbalzo in Borsa perdendo l’11,8% a Wall Street, mentre a Milano sono stati congelati.

Libia: smentito il golpe, situazione sempre instabile

“Non mi risulta alcun golpe in atto, le sedi istituzionali nelle quali opera il governo di accordo nazionale sotto la guida di Sarraj continuano a lavorare”: con queste parole l’ambasciatore italiano in Libia, Giuseppe Perrone, ha smentito la notizia di un eventuale golpe in corso a Tripoli. Si era temuto che gruppi ribelli avessero assaltato le sedi dei ministeri della Difesa, della Giustizia e dell’Economia. I gruppi armati farebbero riferimento a Khalifa Ghwell, ex premier del dissolto governo libico islamista. Il governo italiano segue da vicino, per ovvie ragioni, lo sviluppo della situazione, sempre instabile, con un governo di unità nazionale, guidato da Fayez al-Serraj, piuttosto debole. Mentre in questa fase si avverte soprattutto l’assenza della voce politica dei grandi Paesi Ue, degli Stati Uniti e dell’Onu.

Cipro: a Ginevra si tratta la riunificazione dell’isola

Passi avanti per il ritorno all’unità amministrativa dell’isola di Cipro, divisa, dal 1974, fra parte sud libera e filo-greca, aderente all’Ue, e nord “protettorato” della Turchia, occupato da 40mila militari di Ankara. Dai negoziati di Ginevra emergono spiragli di accordo. Al tavolo dei negoziati i rappresentanti delle due parti dell’isola (il presidente greco-cipriota Nicos Anastasiades e il presidente della parte turca Mustafa Akinci), i ministri degli Esteri di Regno Unito, Grecia e Turchia. Diversi i nodi ancora da sciogliere sul piano politico, della sicurezza e delle relazioni estere, oltre alla ingombrante presenza dei militari turchi.

Alitalia: un miliardo per rilanciare il gruppo italo-arabo

Alitalia non decolla e la società richiederebbe investimenti ulteriori per un miliardo di euro. Ieri se ne è discusso tra i ministri per lo Sviluppo economico, Carlo Calenda, e ai Trasporti, Graziano Delrio, e i vertici della compagnia. Assente il presidente Luca Cordero di Montezemolo. Per il governo manca un piano industriale adeguato, mentre rimangono i consueti problemi aziendali: costi in eccesso, personale troppo numeroso rispetto alle compagnie concorrenti, prezzi al pubblico elevati. Per Calenda “la situazione di Alitalia indica che l’azienda è stata gestita male. Alitalia è un’azienda totalmente privata con problemi evidenti di gestione”. I vertici di Etihad, partner di Alitalia con sede negli Emirati Arabi, starebbero definendo un progetto di rilancio nell’arco di cinque anni.

Milano: Giunta Moratti, risarcimento milionario al Comune

Un milione di euro di risarcimento al Comune di Milano: lo ha stabilito la Corte dei Conti con un provvedimento a carico dell’ex sindaco del capoluogo lombardo, Letizia Moratti, del suo vice Riccardo De Corato e di un’altra ventina di ex assessori e funzionari di Palazzo Marino. La vicenda è legata agli “incarichi d’oro”, a spese della pubblica amministrazione, decisi dalla Moratti tra gli anni 2006 e 2011.

Istituto superiore di Sanità: influenza, 8 morti in Italia

L’influenza miete vittime in Italia. Il bilancio dei morti sale a 8, con oltre 60 casi gravi, ricoverati in ospedale. Secondo l’Istituto superiore di Sanità, tutti i casi di morte sono avvenuti in persone che mostravano preesistenti patologie. La regione più colpita è l’Emilia Romagna, con quattro morti.

© Riproduzione Riservata
Mondo