Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Sinodo dei giovani: vescovi tedeschi, “un piano per i ragazzi del terzo millennio”

Alla luce della presentazione odierna, in Vaticano, del documento preparatorio per il Sinodo dei vescovi dell’ottobre 2018, dal titolo “I giovani, la fede e il discernimento vocazionale”, il vescovo di Münster, mons. Felix Genn, presidente della Commissione per le vocazioni e la vita della Chiesa , e mons. Stefan Oster, vescovo di Passau e presidente della Commissione giovani della Conferenza episcopale tedesca (Dbk), hanno pubblicato un commento introduttivo al documento pre-sinodale. “Il percorso sinodale è aperto a scoprire la gioia dell’amore di Gesù Cristo come un piano per i giovani del terzo millennio – scrivono i due vescovi -. Il documento è spesso costruito sui giovani stessi e descrive una Chiesa che li accompagna nel loro processo decisionale e alla scoperta della pienezza della vita”. Nella presentazione, Genn e Oster sottolineano che “il punto di vista speciale di questo Sinodo non è solo per i giovani nel mondo di oggi, ma parte dai giovani d’oggi”. Infatti, il documento “inizia nella prima parte con una breve descrizione dei ‘giovani nel mondo di oggi’ – è scritto nel commento -: la rapidità dei processi evolutivi e del cambiamento, la globalizzazione, la padronanza della cultura dell’arte e multi-religiosa sono designate come sfide. I giovani sono spesso critici con le istituzioni”: allo stesso tempo i due presuli evidenziano la volontà dei giovani di “assumersi la responsabilità nella Chiesa e nella società”. La conclusione del documento presenta un questionario sulla situazione della pastorale giovanile nei vari paesi. “La grande sorpresa – scrivono i vescovi – è che per la prima volta in oltre 50 anni di storia del Sinodo dei vescovi, il Vaticano si consulterà con un sondaggio online direttamente coi giovani”.

© Riproduzione Riservata
Europa