Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Sicurezza: Majorino (Ispettorato polizia vaticano), “impegnati per diventare ‘seminatori di pace'”

“Un anno impegnativo, denso di eventi e celebrazioni, che abbiamo gestito con assoluta serenità, obbedendo alla regola benedettina che coniuga, in una meravigliosa armonia, preghiera e lavoro”. Il dirigente generale dell’Ispettorato di polizia presso il Vaticano, Maria Rosaria Majorino, si è così rivolta oggi a Papa Francesco in occasione dell’udienza per il consueto scambio di auguri. “I suoi continui richiami, Padre Santo, ai valori fondamentali della vita e dell’uomo, al perdono, alla riconciliazione, all’amore – ha aggiunto – sono diventati, infatti, i cardini su cui poggia l’impegno quotidianamente profuso dai miei collaboratori nel lavoro e nelle cure della famiglia. Abbiamo vissuto questo Giubileo della Misericordia come un’opportunità per crescere nella fede e ci siamo impegnati al massimo per diventare, come auspicato dalla Santità Vostra, veri ‘strumenti di riconciliazione, costruttori di ponti e seminatori di pace'”. “E anche se il periodo che stiamo vivendo è un periodo oscuro, nel quale si assiste sempre più al tentativo di allontanare Dio dalla scena del mondo, noi, forti della sua stimolante vicinanza, continueremo nella nostra opera di tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica, garantendo, come sempre, professionalità e senso di responsabilità, ma anche continua pazienza e costante disponibilità – ha concluso – verso tutti, turisti, fedeli e pellegrini”.

© Riproduzione Riservata
Chiesa