Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Diocesi: Treviso, due iniziative sui conflitti dimenticati per i “Bilanci di pace 2017”

Aderendo alla campagna “Syria: peace is possible”, lanciata da Caritas Internazionalis per chiedere a gran voce un cessate il fuoco in Siria ed una risoluzione veloce e pacifica del conflitto, la Caritas Tarvisina dedicherà ai conflitti dimenticati due appuntamenti di “Bilanci di pace 2017”. Si tratta di incontri, promossi come ogni anno a Treviso con Migrantes, Centro missionario diocesano e il settimanale “Vita del popolo”. “Siria, Centrafrica, Sud Sudan, Repubblica Democratica del Congo, Ucraina. Una lista di conflitti e sofferenze che sembra non aver fine”, afferma don Davide Schiavon, direttore di Caritas Tarvisina, per il quale “non può essere letta con gli occhi della statistica, ma chiede di essere letta con il cuore, con il cuore di madre”. “Si tratta di chinarci su questa umanità piegata e piagata dalla sofferenza, per sussurrare con la nostra semplice vita che una speranza è possibile, che noi ci siamo e non ci stiamo più a questo diabolico gioco al massacro” prosegue don Schivano, sottolineando che gli incontri saranno “un’occasione per riflettere e confrontarsi sul perché di tanta sofferenze ed ingiustizia. Vogliamo andare alle radici della pace vera”. Al primo appuntamento, in programma il 17 gennaio, interverrà Silvio Tessari che parlerà di “Siria in fuga”. Nella serata del 24 gennaio, invece, sarà raccontata da 5 tra volontari e operatori di Caritas Tarvisina l’esperienza di servizio svolta presso la parrocchia di Al Mafraq in Giordania. Entrambi gli incontri si volgeranno a partire dalle 20.30, presso il cinema teatro Aurora.

© Riproduzione Riservata
Territori