Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Diocesi: Perugia, domenica l’incontro “Accolti ed accompagnati nella fragilità”

La Chiesa diocesana di Perugia-Città della Pieve, da sempre attenta alle famiglie ferite dalla separazione, promuove – attraverso il suo Centro familiare “Casa della Tenerezza” – un incontro dal titolo: “Accolti ed accompagnati nella fragilità”, in programma domenica 15 gennaio (ore 9.30-18), presso la sede del Centro familiare in località Montemorcino (Perugia, strada San Galigano-Santa Lucia). Si tratta di una giornata di riflessione per sposi in condizione di separazione, divorzio e nuova unione alla luce dell’esortazione apostolica di Papa Francesco “Amoris Laetitia”, “un invito alla Chiesa – evidenziano i promotori dell’incontro – ad interrogarsi su quale sguardo e quale accompagnamento concreto ha pensato in questi anni e nel prossimo futuro, per le famiglie ferite dalla separazione”. “La strada della Chiesa, dal Concilio di Gerusalemme in poi – ricordano i promotori nel citare l’Amoris Laetitia –, è sempre quella di Gesù: della misericordia e dell’integrazione. La strada della Chiesa è quella di non condannare eternamente nessuno; di effondere la misericordia di Dio a tutte le persone che la chiedono con cuore sincero”.
A questa giornata di riflessione, rivolta anche a sacerdoti, animatori e catechisti parrocchiali e a quanti sono sensibili alle tematiche trattate, interverranno alcuni esperti: don Eugenio Zanetti, responsabile del Gruppo “La Casa” della diocesi di Bergamo, che svolge da decenni un servizio a sostegno alle famiglie ferite; mons. Carlo Rocchetta, fondatore del Centro familiare di Perugia; padre Marco Vianelli, dei Frati Minori di Assisi e giudice al Tribunale Interdiocesano dell’Umbria. All’incontro conclusivo della giornata interverrà il vescovo ausiliare di Perugia-Città della Pieve, mons. Paolo Giulietti, che presiederà la celebrazione eucaristica domenicale.

© Riproduzione Riservata
Territori