Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Diocesi: mons. Checchinato (vescovo eletto San Severo), “turbamento, paura, stupore”

“Non ci sono parole. Condivido con voi la notizia, un po’ di turbamento e paura. Condivido lo stupore per come il Signore organizza le sue strade, per come ce la fa conoscere, come ci guida; come continua a scommettere su di noi”. Lo ha detto oggi mons. Gianni Checchinato, all’annuncio della sua nomina a vescovo di San Severo, in provincia di Foggia, quando oggi il vescovo di Latina-Terracina-Sezze-Priverno, mons. Mariano Crociata, ha annunciato alle 12, in contemporanea con la Sala stampa vaticana, la nomina di Papa Francesco. “Quando alla vigilia dei 60 anni d’età inizia a pensare di chiudere alcuni capitoli se ne aprono altri – ha osservato mons. Checchinato -. Altro sentimento, che è il più grande, è quello della gratitudine non solo verso Dio ma anche verso voi: il presbiterio che mi ha generato. Voi sapete che io vengo da una famiglia di immigrati, dal Veneto durante la bonifica pontina, ma io mi sono sempre sentito dentro questa storia di Latina, poi della diocesi fino a modellarmi per quel che sono oggi. Un vescovo viene dal basso, dalla sua chiesa e voi siete la mia chiesa”.
“È con gioia e gratitudine che accogliamo la notizia della elezione di don Gianni Checchinato a vescovo di San Severo, in provincia di Foggia – ha affermato, dal canto suo, mons. Crociata -. Con gioia perché il dono del ministero dei successori degli apostoli tocca un presbitero della nostra Chiesa; gratitudine perché la grazia che si riversa sulla persona di don Gianni rifluisce a favore di tutta la nostra comunità diocesana a cominciare dal suo presbiterio. La decisione del Santo Padre è un segno di singolare attenzione verso la nostra diocesi: una attenzione che si rinnova a distanza di alcuni mesi dalla nomina di don Felice e interpella ancora più intensamente il nostro senso di Chiesa e la nostra responsabilità pastorale”.

© Riproduzione Riservata
Territori