Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Fede e cultura: Pistoia, da domani un ciclo di incontri sulle “città filosofiche”

Un ciclo di incontri per accrescere le conoscenze di ambito filosofico, anche in prospettiva interdisciplinare, per sviluppare le capacità argomentative dei partecipanti e l’interesse per la ricerca filosofico religiosa. Questo il senso degli incontri intitolati “Le città filosofiche. Questioni di Filosofia e Teologia contemporanea”, in programma per i mesi di gennaio e febbraio presso la Biblioteca San Giorgio di Pistoia.
Il primo degli incontri, che si svolgerà domani, 13 gennaio,  sarà tenuto da Antonella Spitaleri, che parlerà della “Società aperta di Karl Popper”. “Il ciclo di conferenze nasce dalla passione di alcuni insegnanti-studiosi di filosofia e teologia, per lo più pistoiesi – ha spiegato la professoressa Edi Natali, curatrice del ciclo d’incontri – animati dal desiderio di diffondere il pensiero filosofico e di renderlo attuale”. Le conferenze – ha proseguito Natali – sono realizzate nell’orizzonte di un progetto che ha come obiettivo principale quello di “accrescere le conoscenze riguardanti la filosofia e l’interesse per la ricerca filosofica, tentando di sviluppante le capacità critico-argomentative di ciascuno, al fine di far comprendere che posizioni intransigenti e assolute non fanno che alimentare un atteggiamento fanatico, incapace di dialogare con l’alterità”. Di qui la necessità di “trovare soluzioni di coabitazione nella distinzione, distinzione vista come ricchezza e valore. Inoltre il coabitare nei diversi linguaggi della filosofia permette l’ampliamento del lessico personale, determinando la possibilità di una maggiore comunicazione con realtà diverse e punti di vista lontani dal proprio”. Il 27 gennaio anche il vescovo, monsignor Fausto Tardelli, parteciperà agli incontri con un intervento intitolato “La città secolare”.

© Riproduzione Riservata
Territori