Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Emergenza freddo: Puddu (Caritas Cagliari), potenziati accoglienza e assistenza di strada per senza fissa dimora

In questi giorni di grande freddo la Caritas diocesana di Cagliari ha potenziato le attività ordinariamente realizzate in favore delle persone senza dimora, attualmente 130 di cui 30 donne e 100 uomini “condannati al destino dell’invisibilità e della marginalità legata alla mancanza di una casa, di un progetto, di un’identità o di una semplice opportunità di vita”, spiega al Sir Anna Puddu, che in Caritas si occupa specificamente di homeless. Il servizio è articolato in moduli integrati che promuovono azioni in luoghi diversi: l’unità operativa di strada e il centro di pronta accoglienza di Villa Asquer. Con l’emergenza freddo è stata potenziata l’attività dell’unità mobile di strada, che ha iniziato ad operare sul territorio nel 2013 e “rappresenta per eccellenza la volontà della diocesi” di essere “chiesa che esce al servizio dei più deboli”, sottolinea Puddu, e che ora “effettua tre uscite settimanali notturne (lunedì, mercoledì e venerdì) raggiungendo le zone ad elevata frequentazione” dei senza dimora. Il servizio offre “assistenza (viveri, bevande, coperte), ascolto e orientamento rispetto all’offerta sociosanitaria territoriale, supporto e accompagnamento sociale”. La Caritas ha inoltre aumentato la disponibilità di posti letto presso Villa Asquer che attualmente ospita 45 homeless. Ad erogare i servizi è un’équipe di volontari della Caritas diocesana e della Comunità di Villaregia “che prestano la propria attività in modo spontaneo e gratuito, senza fini di lucro anche indiretto, ed esclusivamente per fini di solidarietà sociale”.

© Riproduzione Riservata
Territori