Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Dialogo cattolici ed ebrei: Ucei, “a Palermo un segno della rinascita ebraica nel Meridione”

“La concessione di uno spazio di proprietà dell’arcivescovado di Palermo ad uso di preghiera e studio per la neonata sezione ebraica nel capoluogo siciliano rappresenta un fatto storico. Una concreta testimonianza di risveglio e di rinascita ebraica a oltre 500 anni dagli infamanti editti di espulsione che misero fine, anche nel sangue, a secoli di presenza e impegno sul territorio. Una Palermo che si afferma e si pone al centro di un intenso dialogo multiculturale e di esempio per tutto il Mediterraneo”. Lo dichiarano, in una nota, Noemi Di Segni, presidente dell’Unione delle Comunità ebraiche italiane, e Lydia Schapirer, presidente della Comunità ebraica di Napoli. “Non possiamo che essere commosse e orgogliose per questo importante riconoscimento, che avviene negli stessi giorni in cui due nuove sezioni, in diretta relazione con la Comunità ebraica di Napoli, vedono la luce: Palermo, appunto, e Sannicandro Garganico”. Per Di Segni e Schapirer, “si tratta di un passo che rappresenta la maturazione di una proficua rete di relazioni già avviate nel tempo e di immensa portata storica che ci auguriamo possa avere un impatto molto significativo nel futuro del Meridione ebraico”.

 

© Riproduzione Riservata
Territori