Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Diocesi: approda a Perugia il “Progetto Policoro” della Cei

Approda anche a Perugia il Progetto Policoro, l’iniziativa ecclesiale promossa, a partire dal 1995, dalla Cei) che vede la presenza e l’impegno in un lavoro sinergico di tre organismi pastorali nazionali: l’Ufficio per i problemi sociali e il lavoro, il Servizio per la Pastorale giovanile e la Caritas italiana. Il Progetto Policoro, che prende il nome della cittadina lucana che ospitò l’incontro costitutivo del Progetto stesso, “vuol essere la risposta concreta della Chiesa alla disoccupazione giovanile – spiega Jacopo Marcacci, segretario del Progetto Policoro per l’Umbria –. I giovani, soprattutto coloro che vivono il grave problema della mancanza di lavoro e del lavoro precario, sono aiutati a orientarsi rispetto alla loro vocazione umana e professionale attraverso percorsi formativi che li accompagnano nella ricerca attiva del lavoro e nella creazione di impresa”. Del Progetto Policoro, già operativo in Umbria, si parlerà a Perugia domani, 11 gennaio, alle ore 18, presso l’Abbazia di Montemorcino. All’incontro, organizzato dal coordinamento regionale del Progetto, interverrà il vescovo ausiliare monsignor Paolo Giulietti, che presenterà le finalità dell’iniziativa della Cei in un momento particolarmente difficile per l’occupazione, che risente ancora della crisi.  Interverranno i tre referenti regionali del Progetto: don Riccardo Pascolini per la Pastorale giovanile, Massimiliano Marianelli per la Pastorale sociale e il lavoro, e Giorgio Pallucco, delegato Caritas Umbria. Porterà la sua esperienza-testimonianza Timoteo Carpita, della cooperativa sociale di tipo B “Con Francesco”. Questa cooperativa, nata dal progetto Policoro, ha sede in Assisi e opera nell’ambito dei “servizi e gestione”, un gesto concreto di sostegno ai giovani che dà lavoro a 10-15 persone.

© Riproduzione Riservata
Territori