Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Diocesi: mons. Zuppi (Bologna), la nuova chiesa di Castenaso “non sarà un luogo qualsiasi”

La nuova chiesa di Castenaso “non sarà un luogo qualsiasi. È fatta dagli uomini ma per aiutarci a capire il mistero di Dio che viene ad abitare in mezzo a noi. È casa della comunità, affidata a noi, che possiamo amare senza diventarne padroni, come richiede l’amore”. Lo ha affermato oggi pomeriggio l’arcivescovo di Bologna, monsignor Matteo Maria Zuppi, durante la celebrazione in cui ha consacrato la nuova chiesa parrocchiale di Castenaso, dedicata alla Madonna del Buon Consiglio. Nell’omelia, monsignor Zuppi ha osservato che la nuova chiesa “è posta al centro di Castenaso proprio perché sia più vicina a tutti e per cercare di raggiungere tutta la città e ogni persona”. “Abbiamo costruito la chiesa e adesso possiamo costruire le pietre vive che siamo ognuno di noi”, ha proseguito l’arcivescovo, evidenziando che “la chiesa è la ‘scuola’ dove tutti non smettiamo mai di imparare a capire e vivere il Vangelo, perché guidi le nostre case e possiamo costruirle imparando l’amore che è più forte di ogni divisione”. “Vorrei tanto che fosse una casa di generosità e gratuità – ha aggiunto monsignor Zuppi – beni tanto importanti e, forse, troppo poco usati in una generazione che pensa comprare tutto”. La nuova chiesa custodirà una reliquia del beato Pino Puglisi e alcuni oggetti appartenuti a don Giuseppe Dossetti, Vittorio Bachelet, don Giovanni Fornasini e Annalena Tonelli. Questi “testimoni – ha osservato – ci guidino e ci spingano a non sciupare le occasioni, a non avere paura, ad essere grandi”.

© Riproduzione Riservata
Territori