Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Cei: convegno catechisti. Feliziani Kannheiser (psicoterapeuta), “fin dalla nascita il bambino sente parlare di Dio”

“Fin dalla nascita, il bambino sente parlare di Dio, attraverso le cure dell’ambiente che lo circonda”. È stata Franca Feliziani Kannheiser, psicoterapeuta, a guidare il gruppo di lavoro sui “bambini 0-6 anni” al convegno nazionale dei direttori e collaboratori degli uffici catechistici diocesani. “Ancor prima della nascita e poi nei primi mesi di vita – spiega Feliziani – il bambino è immerso in un universo narrativo. Sente la voce della mamma e del papà, quella delle persone intorno a lui. Il neonato non può ancora capire il significato di ciò che ascolta, ma non per questo non comprendere: ciò che coglie è il tono, la musicalità delle voci, la mimica della madre che gli si rivolge, il calore del suo sguardo”. Le “storie” che la mamma racconta al bimbo sono “storie” costruite con il contatto fisico, i gesti, la mimica e conducono il bambino a rispondere alla domanda fondamentale che lo accompagnerà dalla nascita alla morte: “Mi posso fidare? Chi sono io per te? Mi posso fidare della vita?”. Per questo il bimbo può sentire fin dalla nascita parlare di Dio. “Questi scambi sensoriali e vocali – spiega la psicoterapeuta – s’imprimono nella memoria dell’infante e daranno colore e gusto alle narrazioni future, quelle che potrà man mano comprendere, anche concettualmente. Ogni ulteriore narrazione di Dio non potrà prescindere da queste prime esperienze”.

© Riproduzione Riservata
Chiesa