Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Bene comune: Mcl, a Roma la conferenza nazionale degli amministratori locali

“Ricostruire la rappresentanza a partire dagli enti locali: bene comune, sussidiarietà, corpi intermedi”: è questo il titolo scelto dal Movimento cristiano lavoratori (Mcl) per la conferenza nazionale degli amministratori locali che Mcl ha organizzato per venerdì e sabato prossimi, a Roma, presso l’Ergife Palace Hotel in via Aurelia 619. L’iniziativa sarà “l’occasione per fare il punto sulle modalità di una presenza laica che sappia incidere nella vita politica e amministrativa: cosa hanno in pentola gli amministratori locali di area cattolica? Quali i loro progetti? Come pensano di rispondere alla preoccupante ondata di disaffezione alla vita politica? Sono solo alcune delle domande cui si cercherà di dare risposta nel corso della conferenza Mcl degli enti locali”. Alla “due giorni” – che si aprirà venerdì alle 15 con l’intervento di saluto del presidente Mcl, Carlo Costalli (che concluderà i lavori sabato con una relazione finale) – prenderanno parte, oltre a centinaia di amministratori locali di area cattolica, il direttore dell’Ufficio Cei per i problemi sociali e il lavoro, monsignor Fabiano Longoni, e Michele Rosboch, docente dell’Università di Torino che introdurrà l’incontro. “Dal dibattito ci aspettiamo numerosi e interessanti spunti che speriamo si possano tradurre in iniziative concrete per rilanciare una partecipazione attiva dei cittadini alla vita pubblica e amministrativa, all’insegna di una vera ripresa della rappresentanza in Italia sulla base dei valori comuni di riferimento”, ha dichiarato il presidente Costalli, presentando la conferenza.

© Riproduzione Riservata
Italia