Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Giornata donna: Msf, nel mondo una su tre ha subito violenza. Una fotogallery per “abbattere le barriere”

Nel mondo mediamente una donna su tre ha subito una qualche forma di violenza sessuale, un’esperienza traumatica con gravi conseguenze anche sulla salute fisica e mentale delle donne. Lo afferma Medici senza frontiere che dedica l’odierna Giornata internazionale della donna alle sfide mediche e psicologiche che le vittime di violenza sessuale devono affrontare. “Nel solo 2014 – afferma Laura Pasquero, esperta di violenza sessuale per Msf -, le nostre equipe hanno curato oltre 11mila vittime in 91 progetti e 29 paesi, più dei due terzi proveniva da Kenya, Repubblica Democratica del Congo e Zimbabwe e aveva meno di 18 anni”. “In moltissimi dei contesti in cui lavoriamo – prosegue – le violenze sessuali sono all’ordine del giorno, ma le vittime restano spesso invisibili e senza accesso alle cure. La maggior parte delle vittime ha timore di parlare e non cerca aiuto, molte non sanno dell’impatto medico della violenza, ma il silenzio uccide”. Medici senza frontiere propone alcune storie con fotogallery di donne e ragazze curate dai suoi progetti: “La loro speranza, e la nostra – conclude Pasquero – è che questa testimonianza possa aiutare ad abbattere le barriere per affrontare la violenza sessuale”.

 

 

 

 

 

© Riproduzione Riservata
Mondo