Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Diocesi: mons. Cuttitta (Ragusa), “vicinanza e solidarietà” alle famiglie colpite dalla crisi agricola

Le “problematiche del comparto agricolo, che coinvolgono una grande fetta della popolazione che vive e opera in questo territorio”, generano “senz’altro, una diffusa sofferenza che tocca numerose famiglie coinvolte, alle quali la Chiesa ragusana intende rivolgere solidarietà e vicinanza in questa difficile contingenza, che si prolunga da troppo tempo e che sembra non lasci intravvedere una possibile e accettabile soluzione”. È quanto scrive il vescovo di Ragusa, monsignor Carmelo Cuttitta, in un messaggio rivolto alle numerose famiglie coinvolte nella crisi agricola. “I problemi di questo settore, così come di altri, non possono essere affrontati solo nell’emergenza e in ordine sparso”, prosegue mons. Cuttitta, per il quale “le responsabilità dell’oggi sono diffuse e riguardano tutti gli attori, anche quelli che si professano cristiani, coinvolgono scelte imprenditoriali, politiche e culturali”. “È necessario assumere la consapevolezza di far parte di un sistema ormai globale che detta regole distanti dai territori e dalle sfide locali e, proprio per questo, diventa quasi necessario ‘stare insieme’, unirsi per capire cosa fare, per reinventare la nostra agricoltura nell’epoca della globalizzazione”, ammonisce il vescovo di Ragusa che, a nome della Chiesa locale, “si rende disponibile all’ascolto e all’accompagnamento per la ricerca di vie nuove, per un’agricoltura che porti sviluppo nel rispetto della dignità delle persone e del loro lavoro, del Creato e della legalità”. “Non possiamo che auspicare la possibilità che questa disponibilità trovi un concreto riscontro – conclude mons. Cuttitta – soprattutto in scelte politiche ed economiche che conducano verso un nuovo modello di sviluppo”.

© Riproduzione Riservata
Territori