Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Papa Francesco: liturgia penitenziale, “ascoltare il grido” di chi vuole “incontrare il Signore”

“Oggi più che mai, soprattutto noi pastori siamo chiamati ad ascoltare il grido, forse nascosto, di quanti desiderano incontrare il Signore”. Ne è convinto il Papa, che nell’omelia della liturgia penitenziale presieduta questo pomeriggio nella basilica di San Pietro ha esortato i sacerdoti a “rivedere quei comportamenti che a volte non aiutano gli altri ad avvicinarsi a Gesù; gli orari e i programmi che non incontrano i reali bisogni di quanti si potrebbero accostare al confessionale; le regole umane, se valgono più del desiderio di perdono; le nostre rigidità che potrebbero tenere lontano dalla tenerezza di Dio”. “Non dobbiamo certo sminuire le esigenze del Vangelo, ma non possiamo rischiare di rendere vano il desiderio del peccatore di riconciliarsi con il Padre, perché il ritorno a casa del figlio è ciò che il Padre attende prima di tutto”, l’invito rivolto da Francesco in modo particolare ai confessori, in questo speciale anno giubilare dedicato alla misericordia.

© Riproduzione Riservata
Chiesa