Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Diocesi: Prato, “24 ore per il Signore” e Giubileo delle parrocchie

Un week end dedicato alla fede e alla spiritualità: con il Giubileo delle parrocchie di domenica prossima, 6 marzo, e la nuova edizione di “24 ore per il Signore”, tra oggi e domani, i fedeli della diocesi di Prato si apprestano a vivere due momenti significativi del tempo della Quaresima, declinati alla luce del Giubileo della Misericordia. Per il Giubileo delle parrocchie – informa la diocesi – l’appuntamento per i fedeli, i movimenti e le associazioni è per le 15, in quattro diversi punti a seconda del vicariato d’appartenenza della propria parrocchia per la partenza di quattro diverse processioni: i fedeli dei vicariati centro e sud-est si ritroveranno nella basilica delle Carceri, le parrocchie e i gruppi delle zone sud e ovest in san Domenico, il vicariato est in piazza Mercatale, nella chiesa di San Bartolomeo e infine i vicariati nord e Valbisenzio si incontreranno in Sant’Agostino.  Dopo un momento di preghiera, partiranno in processione intorno alle 15,30 per arrivare fino alla cattedrale. L’arrivo è previsto alle ore 16, con il vescovo Franco Agostinelli che accoglierà tutti sul sagrato insieme ai canonici del Capitolo. Con il canto del Giubileo tutti attraverseranno la Porta Santa e a seguire avrà inizio la messa, presieduta da monsignor Agostinelli. Per quanto riguarda “24 ore per il Signore”, la maratona di confessioni e adorazione eucaristica promossa dal Pontificio consiglio per la nuova evangelizzazione, oltre al chiesino di San Paolo e alla cappella della Sacra Famiglia hanno aderito anche la cattedrale, la basilica delle Carceri e le parrocchie di Sant’Agostino, Vaiano e Santa Cristina a Pimonte. Inizio ufficiale alle ore 18 di oggi, con la Messa in duomo presieduta dal vescovo. Da quel momento sarà possibile confessarsi e avvicinarsi all’adorazione eucaristica nelle chiese deputate fino a mezzanotte. Il chiesino di San Paolo sarà invece aperto tutta la notte con le confessioni che riprenderanno alle 4, mentre alla Sacra Famiglia e a Santa Cristina a Pimonte ci si potrà confessare per tutta la notte. Nelle altre chiese l’adorazione e le confessioni riprenderanno al mattino di domani fino alle ore 18,30, orario della messa conclusiva dell’evento, celebrata monsignor Nedo Mannucci, vicario generale della diocesi di Prato, alla basilica delle Carceri.

© Riproduzione Riservata
Territori