Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa di Sicilia: Cesi, salvaguardati i posti di lavoro del Tribunale ecclesiastico regionale

I vescovi siciliani riuniti oggi a Palermo per i lavori della Conferenza episcopale siciliana (Cesi) si sono occupati anche della sorte del personale attualmente a lavoro presso il Tribunale ecclesiastico regionale siculo (Ters). Il Tribunale, infatti, proseguirà la sua attività “fino alla decisione delle cause attualmente pendenti, possibilmente entro i termini previsti dalla disciplina processuale vigente”. Nella nota finale della sessione di lavoro della Cesi, i vescovi hanno sottolineato di essersi “premurati di prestare attenzione alla salvaguardia del posto di lavoro di ciascuno e di gestire le posizioni contrattuali nel rispetto dei relativi diritti, così come disciplinati dalla vigente normativa civile”. Per quanto attiene ai fondi con i quali assicurare il funzionamento dei tribunali, i vescovi se ne fanno carico “in attesa delle relative deliberazioni della Conferenza episcopale italiana”. L’ufficio stampa della Conferenza episcopale siciliana fa inoltre sapere che “avendo ascoltato la relazione di monsignor Giovanni Soligo, presidente dell’Istituto centrale per il Sostentamento del Clero, e di Carlo Bini, direttore generale del medesimo Istituto, i vescovi hanno discusso sui criteri di riorganizzazione territoriale degli Istituti diocesani e hanno deciso di accorparli per metropolie”.

© Riproduzione Riservata
Territori