Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Divina Misericordia: Roma, tre giorni di eventi e spiritualità. Da oggi il Congresso apostolico europeo

Preghiera, catechesi, conferenze e testimonianze: numerose proposte sono inserite nell’agenda del Giubileo di quanti aderiscono alla spiritualità della Divina Misericordia. L’appuntamento a Roma dal 1° al 3 aprile, giorno in cui cade la Festa della Divina Misericordia, prevede anzitutto venerdì 1° aprile la “Notte di riconciliazione”, in programma nella chiesa di Santo Spirito in Sassia e nelle tre chiese giubilari di San Salvatore in Lauro, San Giovanni Battista dei Fiorentini e Santa Maria in Vallicella dove, dalle 20 alle 24, sono previste l’adorazione eucaristica, la possibilità di confessione e la lectio divina individuale. Stesso programma nei medesimi luoghi di culto (ad eccezione di Santa Maria in Vallicella) si replicherà dalle 9 alle 14  l’indomani, sabato 2 aprile, giorno in cui ricorre l’11° anniversario della morte di Giovani Paolo II. Nel pomeriggio l’evento giubilare proseguirà con il pellegrinaggio alla Porta santa di San Pietro e uno spazio dedicato alle testimonianze e all’animazione che culminerà alle ore 18 con la veglia con il Papa. Francesco il giorno dopo, nella festa della Divina Misericordia, celebrerà la messa alle ore 10 con cui si concluderanno le tre giornate.

In contemporanea con l’evento giubilare, si svolge da oggi fino al 4 aprile il Congresso apostolico europeo della Misericordia: organizzato dalla Word Apostolic Congress of Mercy, presieduta dall’arcivescovo di Vienna, cardinale  Christoph Schönborn, prevede due giornate di riflessione e di studio con interventi e conferenze tenuti da relatori di alto livello per poi unificare il proprio programma dalla sera del 1° aprile con quello di quanti vivranno il Giubileo della spiritualità della Divina Misericordia.

© Riproduzione Riservata
Chiesa