Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Papa Francesco: a Pontificia Accademia per la vita, “sradicare dal cuore desideri disonesti e cercare il bene”

Nel messaggio rivolto all’Assemblea generale della Pontificia Accademia per la vita, il Papa ha affermato: “Oggi sono molte le istituzioni impegnate nel servizio alla vita, a titolo di ricerca o di assistenza; esse promuovono non solo azioni buone, ma anche la passione per il bene. Ma ci sono anche tante strutture preoccupate più dell’interesse economico che del bene comune. Parlare di virtù significa affermare che la scelta del bene coinvolge e impegna tutta la persona; non è una questione ‘cosmetica’, un abbellimento esteriore, che non porterebbe frutto: si tratta di sradicare dal cuore i desideri disonesti e di cercare il bene con sincerità”. Anche “nell’ambito dell’etica della vita le pur necessarie norme, che sanciscono il rispetto delle persone, da sole non bastano a realizzare pienamente il bene dell’uomo. Sono le virtù di chi opera nella promozione della vita l’ultima garanzia che il bene verrà realmente rispettato”. Le conoscenze scientifiche devono dunque essere accompagnate dall’“umanità”. “Pertanto, incoraggio le Università a considerare tutto questo nei loro programmi di formazione – ha aggiunto Bergoglio – affinché gli studenti possano maturare quelle disposizioni del cuore e della mente che sono indispensabili per accogliere e curare la vita umana, secondo la dignità che in qualsiasi circostanza le appartiene. Invito anche i direttori delle strutture sanitarie e di ricerca a far sì che i dipendenti considerino parte integrante del loro qualificato servizio anche il tratto umano. In ogni caso, quanti si dedicano alla difesa e alla promozione della vita possano mostrarne anzitutto la bellezza”.

© Riproduzione Riservata
Chiesa