Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Giubileo della Misericodia: confraternita del Carmine di Mottola, una Via Crucis all’aperto con mons. Santoro e mons. Maniago

Una Via Crucis all’aperto, tra chiese rupestri e gravine. È la nuova iniziativa promossa per questo periodo pasquale dalla confraternita del Carmine di Mottola in occasione del Giubileo della Misericordia. L’itinerario coinvolgerà le confraternite del Carmine di Taranto e di alcuni paesi della provincia ionica, Martina Franca e Pulsano, e sarà guidata dall’arcivescovo della diocesi ionica, monsignor Filippo Santoro e da quello della diocesi di Castellaneta, monsignor Claudio Maniago. Il santuario da cui si partirà è quello della “Madonn Abbasc” di Mottola, per metà scavato nel tufo. Un crocifisso farà ingresso nell’area attigua alla chiesa, per dare inizio alla liturgia stazionale, con la partecipazione di priori, padri spirituali, confratelli e consorelle. Il percorso si snoderà nella gravina dove si trova la chiesetta, attraverso scalinate in pietra e muretti a secco ‘speciali’, perché costruiti nei secoli dalle mani di tanti devoti che hanno fatto di un luogo selvaggio un’oasi di pace, in cui pregare e meditare a contatto con la natura.

© Riproduzione Riservata
Territori