Quotidiano

Quotidiano - Italiano

This content is available in English

Domeniche senza lavoro: Giornata europea, iniziative in Svizzera, Austria e Germania

“L’alleanza per la domenica è preoccupata per l’aumento delle domeniche lavorative in molti ambiti”, si legge in una lettera inviata oggi al presidente della Confederazione svizzera Johann Schneider-Ammann dall’antenna svizzera del movimento europeo “Alleanza per la domenica libera dal lavoro”. Il 3 marzo è infatti la “Giornata europea per la domenica libera dal lavoro”, dedicata alla sensibilizzazione sul “valore precipuo di un tempo libero sincronizzato nelle nostre società europee”, spiega il Manifesto del movimento, presente in 17 Paesi. Anche l’antenna viennese oggi pubblica un comunicato riguardo la discussione circa la concessione di aperture domenicali per gli esercizi commerciali nelle zone turistiche di Vienna. “Ci sta a cuore proteggere i colleghi e le colleghe interessati che con le aperture domenicali avrebbero ancora meno tempo per le proprie relazioni sociali. Pochi euro in più per il turno domenicale non ripagano il tempo sottratto alle famiglie”, si legge nel testo. A Bad Kreuznach, nella Renania-Palatinato, oggi si terrà un dibattito su “Una città per essere attraente deve estendere gli orari di apertura dei propri negozi?”. Il confronto avverrà durante una navigazione sul fiume Nahe, che bagna la cittadina. La data di questa giornata europea di sensibilizzazione fa riferimento a una norma dell’editto di Costantino emanato il 3 marzo 321: “Nel venerabile giorno del Sole riposino i magistrati e il popolo abitante nelle città e si chiudano tutte le botteghe”.

© Riproduzione Riservata
Europa