Quotidiano

Quotidiano - Italiano

This content is available in English

Assemblea Comece: vescovi incontrano Federica Mogherini. Mons. Ambrosio: “Ue, servono coesione e politica estera”

Mons. Gianni Ambrosio nella sede Comece a Bruxelles

(Bruxelles) “Come chiesa siamo chiamati a portare il nostro contributo alla pace, sia dentro l’Europa che al di là dei suoi confini, nel mondo”. Mons. Gianni Ambrosio è il vescovo delegato della Conferenza episcopale italiana presso la Comece, Commissione degli episcopati della Comunità europea. Ieri pomeriggio hanno preso avvio a Bruxelles, nella sede di Square de Meeûs, a due passi dall’Europarlamento, i lavori della plenaria di primavera, sul tema “La vocazione dell’Europa a promuovere la pace nel mondo”. Presenti i vescovi in rappresentanza degli Stati aderenti all’Ue, la fitta agenda della plenaria si sta sviluppando attorno ad alcuni temi principali: anzitutto la pace, le relazioni tra gli Stati europei, le migrazioni; ma si discute anche di diritti fondamentali e di bioetica. Mons. Ambrosio sottolinea la “vocazione” dell’Europa comunitaria alla “costruzione della pace, che risiede nel suo stesso progetto iniziale voluto dai padri fondatori”. “In questa difficile fase della sua storia, l’Europa richiede una stretta collaborazione fra i Paesi, un reciproco sostegno nel senso della solidarietà” per affrontare sfide quali la ripresa economica, l’emergenza umanitaria legata alle migrazioni e il suo ruolo internazionale. “Ma per fare tutto questo occorrono – afferma il vescovo – coesione interna e una chiara linea di politica estera”. Sarà questo uno dei temi principali della giornata odierna, che vedrà un dibattito, a porte chiuse, tra i vescovi della Comece e l’Alto rappresentante Ue per la politica estera, Federica Mogherini.

© Riproduzione Riservata
Europa