Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Papa Francesco: messaggio “Urbi et Orbi”, “vicinanza alle vittime del terrorismo”

“Il Signore Gesù, nostra Pace, che risorgendo ha vinto il male e il peccato, stimoli in questa festa di Pasqua la nostra vicinanza alle vittime del terrorismo, forma cieca ed efferata di violenza che non cessa di spargere sangue innocente in diverse parti del mondo, come è avvenuto nei recenti attentati in Belgio, Turchia, Nigeria, Ciad, Camerun e Costa d’Avorio”. Così Papa Francesco nel messaggio “Urbi et Orbi” per Pasqua, pronunciato questa mattina dalla loggia centrale della basilica vaticana. Il Signore, ha aggiunto il Santo Padre, “volga a buon esito i fermenti di speranza e le prospettive di pace dell’Africa; penso in particolare al Burundi, al Mozambico, alla Repubblica Democratica del Congo e al Sud Sudan, segnati da tensioni politiche e sociali”. Il “messaggio pasquale”, ha proseguito Francesco, “si proietti sempre più sul popolo venezuelano nelle difficili condizioni in cui si trova a vivere e su quanti hanno in mano i destini del Paese, affinché si possa lavorare in vista del bene comune, cercando spazi di dialogo e collaborazione con tutti. Ovunque ci si adoperi per favorire la cultura dell’incontro, la giustizia e il rispetto reciproco, che soli possono garantire il benessere spirituale e materiale dei cittadini”.

© Riproduzione Riservata
Chiesa