Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Pasqua: mons. Pennisi (Monreale), “lasciamoci rinnovare dalla certezza della misericordia”

“In questa Pasqua lasciamoci rinnovare dalla certezza della misericordia di Dio, che come un fiume possa irrigare i deserti del nostro mondo e diventiamo messaggeri di questa misericordia, custodi della nostra casa comune, impegnati a far fiorire la giustizia e l’amore e ad accogliere in un abbraccio di pace tutti”. Lo scrive l’arcivescovo di Monreale, monsignor Michele Pennisi, nel messaggio alla diocesi in occasione della Pasqua. “La notizia sconvolgente della risurrezione di Cristo, che per la nostra epoca rischia di passare inosservata ci aiuta a superare i momenti di crisi perché apre orizzonti nuovi sul senso ultimo della vita e sul destino dell’universo”, prosegue mons. Pennisi, per il quale “noi cristiani, chiamati a scoprire ‘il gigantesco segreto’ della gioia piena, che ci è stato affidato nella Pasqua di Cristo, inizio di una nuova creazione, dobbiamo condividerlo con gli uomini e le donne del nostro tempo”. Secondo l’arcivescovo, “siamo chiamati a confrontarci con gli avvenimenti della vita quotidiana, gravata dal pesante bagaglio di sofferenza, di dolore e di morte e ne dobbiamo offrire una lettura pasquale”. Per questo “ci dobbiamo chiedere se siamo capaci di testimoniare l’annuncio gioioso della risurrezione di Cristo agli uomini del nostro tempo”. “Per noi discepoli del Risorto risuona come una sfida l’icastica espressione di Nietzsche: ‘Canti migliori dovrebbero cantarmi, perché io impari a credere al loro redentore: più redenti dovrebbero sembrarmi i suoi discepoli’”. Mons. Pennisi conclude con un invito: “Viviamo la nostra vita alla luce della risurrezione di Cristo per cantare canti che riflettano la gioia pasquale”.

© Riproduzione Riservata
Territori