Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Sport e inclusione: 80 atleti Special Olympics in campo con i calciatori della Serie B

In occasione della 33ª e della 34ª giornata di campionato della Serie B, oltre 80 atleti Special Olympics scenderanno in campo, durante l’intervallo, insieme ai calciatori delle rispettive squadre della serie cadetta per l’iniziativa “Un giorno per la nostra città”, promossa da Serie B e B Italia, che offre ad atleti con diverse abilità l’opportunità di vivere un momento emozionante di gioco insieme ai propri campioni. Gli atleti Special Olympics saranno presenti domani alle 15 sui campi di Como, Lanciano, Modena e Spezia e a seguire, il 2 aprile sempre alle 15, su quelli di Cagliari, Latina e Pescara. “Un evento, all’insegna dello sport unificato – si legge in una nota di  Special Olympics – che porta con sé un forte messaggio di inclusione”. Sul campo di Cagliari ci saranno Marco Arturo Dessì, atleta senza disabilità intellettiva, e Fabio Fà, atleta con disabilità intellettiva, che insieme hanno partecipato, nel luglio ed agosto scorso, ai Giochi mondiali di Los Angeles. Un’immagine per tutte, quella che ritrae Marco con le braccia al cielo in occasione della finale contro il Principato di Monaco e il suo compagno di squadra Fabio Fà che gli corre incontro. È il goal del 4-3, quello che ha regalato alla delegazione italiana la prima storica medaglia d’oro nel calcio a 7 unificato ai Giochi mondiali. Una vittoria dello sport unificato, “perché è proprio nel giocare insieme, atleti con e senza disabilità intellettiva, che si costruisce una società fondata sul rispetto e sull’inclusione”, conclude il comunicato, “si può abbattere ogni genere e forma di pregiudizio accogliendo le differenze come una risorsa per tutti”.

© Riproduzione Riservata
Italia