Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Pasqua: mons. Regattieri (Cesena-Sarsina), “fa sbocciare la primavera nei nostri cuori”

Mons. Douglas Regattieri, vescovo di Cesena-Sarsina

“Non la primavera ci parla della Pasqua imminente, ma la Pasqua deve far sbocciare la primavera nei nostri cuori!”. Lo sottolinea monsignor Douglas Regattieri, vescovo di Cesena-Sarsina, nel suo messaggio di auguri pubblicato sul “Corriere Cesenate”. “In questa Pasqua del Giubileo della Misericordia, usciremo dal chiuso asfissiante del lungo inverno interiore per respirare a pieni polmoni il vento nuovo dello Spirito? Gli attentati dei giorni scorsi a Bruxelles ci interpellano e ci inquietano e gettano ombre sul nostro futuro. Chi potrà darci ancora speranza proprio quando tutto sembra così buio?”, si chiede il presule. E ancora: “Porterà l’Alleluia pasquale di quest’anno freschezza nuova nelle stanche abitudinarie cose di tutti i giorni? Sarà in grado di portare ‘il dono della pace’ ovunque nel mondo, anche in chi ha subito tanta sofferenza, come ha chiesto Papa Francesco? Sarà in grado di convertire i cuori di chi si è macchiato di crimini così ignominiosi? Il lievito nuovo del Risorto fermenterà gli azzimi insapori delle nostre relazioni diventate troppo fredde e incolori? Il soffio dello Spirito spalancherà le ermetiche chiusure dei nostri cuori incapaci ormai di commuoversi e di piangere per le sofferenze altrui, mortalmente abituati alle martellanti e insistenti cronache nere dei nostri telegiornali? Saremo capaci di resistere al fascio di luce della Risurrezione che dal buio del sepolcro vuoto si sprigiona e tutto illumina?”. Di fronte a tutti questi interrogativi, la risposta è semplice: “Se lasceremo lavorare in noi lo Spirito, mentre la primavera porta la Pasqua, la Pasqua porterà primavera nei nostri cuori”. Di qui l’auspicio di monsignor Regattieri: “Vi auguro, fratelli, che tutto intorno a voi, ma soprattutto dentro di voi, rifiorisca!”.

© Riproduzione Riservata
Territori