Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Attentati a Bruxelles: Echallaoui (musulmani Belgio), “il terrorismo non ha religione. Colpisce in modo cieco e senza pietà”

“Il terrorismo non ha religione, non ha nazionalità e colpisce in modo cieco, uccide senza pietà, agisce in modo arbitrario, in Belgio, in Francia, in Turchia, in Tunisia”. Parole di condanna “ferma e senza esitazione” sono espresse da Salah Echallaoui, presidente neo eletto dell’Exécutif des Musulmans de Belgique (Emb). “Come si può pensare che Dio possa agire contro l’uomo? Come si può pensare che Dio, possa uccidere essere umani e indurre le persone a commettere simili abomini? L’Islam è una religione di pace, di Misericordia. Uno dei versetti più celebri del Corano recita: ‘Noi non ti abbiamo inviato se non in quanto Misericordia per l’umanità’. Tutto il messaggio dell’Islam ruota attorno alla Misericordia di Dio. E dove è la Misericordia in quello che fanno questi terroristi, dove è la misericordia in chi si lascia uccidere per uccidere altre persone?”. Il responsabile musulmano garantisce piena collaborazione con le forze dell’ordine. “È una nostra responsabilità”. E aggiunge: “Laddove e ogni volta noi veniamo a conoscenza di discorsi radicali pronunciati nell’ambito di associazioni o luoghi di culto, noi agiamo. È successo due anni fa a Bruxelles dove un imam ha pronunciato parole di odio contro la comunità ebrea. Noi lo abbiamo immediatamente sospeso dalle sue funzioni. Non possiamo tollerare questo genere di discorsi e proselitismo”.

© Riproduzione Riservata
Europa