Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Embrioni alla ricerca: Ricci Sindoni (Scienza & Vita), “riconosciuto il valore dell’embrione e la tutela dei suoi diritti”

“In attesa di conoscere nel dettaglio il testo della sentenza con le sue motivazioni, Scienza & Vita esprime comunque condivisione per le conclusioni raggiunte dalla Consulta in questa occasione”, questo il commento di Paola Ricci Sindoni, presidente nazionale dell’Associazione Scienza & Vita. “Le ragioni per il nostro plauso alle conclusioni di questa sentenza – si legge nella nota stampa – risiedono essenzialmente nella conferma del riconoscimento del valore dell’embrione umano, prescindendo dalle modalità della sua generazione, e della tutela dei suoi diritti. Scienza & Vita, infatti, continua a sostenere e diffondere l’esigenza etica di rispetto, tutela e promozione di ciascuna vita umana, in ogni sua fase e condizione, compresa quella embrionale”. Per Ricci Sindoni “non è eticamente accettabile” che gli embrioni possano essere “donati per la ricerca scientifica (ovvero trasformati in ‘cavie’, danneggiati e distrutti), con la giustificazione che il fine ultimo è la guarigione di tante malattie ancora incurabili. Come si potrebbe, infatti, promuovere la ricerca del bene di qualcuno a scapito di qualcun altro? Ci sono forse vite che hanno più valore di altre? O esseri umani meno degni di tutela di altri?”. Inoltre, prosegue la presidente di Scienza & Vita, “è bene ricordare che gli embrioni non si generano spontaneamente in una tanica di azoto liquido, è la libera volontà umana a costringerli in questa condizione ‘disumana’. Un processo che purtroppo continua ad espandersi, ma che non si risolve certo apponendovi sopra, come un’etichetta posticcia, la targa di ‘materiale utile alla scienza’. Sarebbe come continuare a minacciare la sopravvivenza di questi piccoli esseri umani, pensando poi di ridare valore morale a queste procedure col trasformarli forzatamente in ‘martiri’ del progresso scientifico”. “La bontà della scienza – conclude Paola Ricci Sindoni – sta certamente nelle sue finalità, ma anche negli strumenti e nei metodi usati per raggiungerle”.

© Riproduzione Riservata
Italia