Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Diocesi: mons. Pompili (Rieti), “la Chiesa ‘serve’ a rendere possibile l’incontro con Gesù”

“La Chiesa, anche quella che vive a Rieti e nel reatino, ‘si raduna’ se tiene fisso lo sguardo su di Lui e vive l’attesa di ascoltarne la parola che ora si compie nella sua persona. A che serve la Chiesa? Soltanto a rendere possibile questo incontro”. Lo ha detto questa sera, nell’omelia della Messa crismale, monsignor Domenico Pompili, vescovo di Rieti. “Fuori di questa possibilità – ha aggiunto – rischia di essere un’organizzazione che si autoalimenta, che intrattiene per un po’ i ragazzi e qualche giovane, più abitualmente degli anziani, magari compie azioni di volontariato e realizza opere sociali. Ma così fan tanti!”. “La Chiesa, al contrario – ha aggiunto -, nasce ogni volta che tende l’orecchio verso il profeta, vagheggiato da Isaia, che è stato ‘mandato a portare il lieto annuncio ai miseri, a fasciare le piaghe dei cuori spezzati, a proclamare la libertà degli schiavi, la scarcerazione dei prigionieri, a promulgare l’anno di grazia del Signore’. Non si tratta di una classe socialmente svantaggiata, ma di un gruppo di persone che vive in mezzo agli altri: sono una minoranza magari, ma restano aperti a tutti e in attesa di Dio”.

© Riproduzione Riservata
Territori