Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Diocesi: Milano, card. Scola presiede messa in Coena Domini. Lavanda dei piedi a componenti Consiglio pastorale diocesano

Valentina Soncini, segretaria del Consiglio pastorale diocesano di Milano

Nell’omelia della messa crismale di domani sera l’arcivescovo di Milano, cardinale Angelo Scola, affronterà con i sacerdoti il tema del sacramento della confessione: l’anticipazione viene dalla Curia ambrosiana, specificando che Scola richiamerà il senso dell’Anno santo della misericordia come “occasione privilegiata di conversione” e di riscoperta della “natura propria del sacramento della riconciliazione”. Il testo dell’omelia è stato raccolto in un fascicolo, “La Chiesa dimora di riconciliazione” (edizione Centro Ambrosiano), che “contiene anche la proposta di percorso di conversione per i sacerdoti a cura del vicariato per la formazione permanente del clero. La messa sarà celebrata domani, 24 marzo, giovedì santo, alle 9.30, e sono stati invitati tutti i preti e diaconi della diocesi. Le offerte raccolte durante la celebrazione saranno destinate a favore della Fondazione opera aiuto fraterno che sostiene i preti anziani e infermi. Alle ore 17.30, sempre in Duomo, l’arcivescovo presiederà la messa in Coena Domini, durante la quale si svolgerà il rito della lavanda dei piedi. Quest’anno il cardinale laverà i piedi ai membri del Consiglio pastorale diocesano e, per la prima volta, a 6 donne. “L’ammissione delle donne al rito della lavanda dei piedi è stato reso possibile – specifica la curia – dal decreto del cardinale Robert Sarah, con il quale alcuni mesi fa il prefetto della Congregazione per il culto divino e la disciplina dei sacramenti ha accolto un desiderio espresso dallo stesso Pontefice”. Valentina Soncini, segretaria del Consiglio pastorale diocesano, afferma: “Il Consiglio pastorale diocesano è l’organo che rappresenta tutta la diocesi tramite i consiglieri, prevalentemente laici, eletti e nominati dai decanati, dalle associazioni e movimenti, dai sacerdoti, dai consacrati e dalle consacrate. Il gesto della lavanda dei piedi ai consiglieri dunque, in un linguaggio molto intenso e in un momento forte delle celebrazioni del Triduo, esprime qualcosa che sta nella natura stessa del rapporto tra il Consiglio pastorale e l’arcivescovo, cioè quella profonda comunione che nasce dalla peculiare natura ecclesiale di questo organo di partecipazione”. La celebrazione sarà tramessa in diretta su Chiesa Tv (canale 195 del digitale terrestre) e www.chiesadimilano.it. Su Radio Marconi sintesi dell’omelia dell’Arcivescovo alle 18.40.

© Riproduzione Riservata
Territori