Quotidiano

Quotidiano - Italiano

This content is available in English

Papa Francesco: sintesi udienza, “la Chiesa non ha bisogno di soldi sporchi”

“La Chiesa non ha bisogno di soldi sporchi”. È il forte monito del Papa, che nell’udienza di oggi ha parlato a più riprese a braccio ai circa 20 mila fedeli presenti in piazza San Pietro, ai quali ha raccontato di “alcuni benefattori della Chiesa” che si presentano con un’offerta che in realtà “è il frutto di tanta gente sfruttata, maltrattata, schiavizzata, con lavoro malpagato”. “Io dirò a questa gente: per favore, portati dietro questo assegno, brucialo!”, ha esclamato Francesco incassando l’applauso della folla. Bisogna avvicinarsi a Dio “con mani purificate, evitando il male e praticando il bene e la giustizia”, ha raccomandato il Papa citando il profeta Isaia. Dio è “un padre di famiglia” che “educa e corregge i figli” quando sbagliano, ha spiegato: “non rinnega mai noi, che siamo il suo popolo”. Noi, però, a volte preferiamo andare “dallo stregone” invece che accettare di seguire la strada del perdono e della misericordia, che sono il “miracolo” che Dio “vuole donare al suo popolo”. Anche ai “tanti profughi che sbarcano in Europa e non sanno dove andare”.

© Riproduzione Riservata
Chiesa