Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Diocesi: Torino, sabato a Cuorgnè intitolazione di una via a mons. Peradotto

La comunità di Cuorgnè, paese dell’arcidiocesi di Torino, rende memoria e riconoscenza a monsignor Franco Peradotto, vicario generale dell’arcidiocesi scomparso nel novembre 2010, intitolandogli una via nei pressi della parrocchia San Dalmazzo e vicino alla sede della Mastropietro, parte di quel Gruppo Abele che monsignor Peradotto ha contribuito a far nascere. La cerimonia si terrà alle 11 nel paese dove monsignor Peradotto nacque nel gennaio del 1928. “Don Franco, che ho avuto il privilegio di conoscere, è stato definito un ‘ponte tra la Chiesa e la società civile’”, afferma il sindaco di Cuorgnè, Beppe Pezzetto, per il quale si tratta di “una definizione che trovo estremamente calzante” perché Peradotto fu “uomo attento alle tematiche sociali, alle esigenze degli ultimi, uomo di cultura e grande giornalista”. Per oltre trent’anni direttore de “La Voce del popolo”, settimanale diocesano di Torino, monsignor Peradotto fu il primo presidente, dal 1968 al 1980, della Federazione italiana dei settimanali cattolici (Fisc), della quale fu anche tra i fondatori. Tra i numerosi incarichi ricoperti, Peradotto fu anche rettore del santuario della Consolata di Torino e vicario generale dell’arcidiocesi torinese con i cardinali Ballestrero, Saldarini e Poletto. “La città di Cuorgnè vuole ricordare questo suo illustre concittadino intitolandogli una piccola ma significativa via nel cuore della sua Cuorgnè che ha sempre amato, e per me questo è un grande privilegio”, conclude Pezzetto.

© Riproduzione Riservata
Territori