Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Papa Francesco: ai neocatecumenali, la Chiesa è “madre” e “non un’organizzazione che cerca adepti”

“La Chiesa è la nostra madre”; “non un’organizzazione che cerca adepti, o un gruppo che va avanti seguendo la logica delle sue idee, ma una Madre che trasmette la vita ricevuta da Gesù”. Lo ha ricordato Papa Francesco parlando questa mattina agli aderenti al Cammino neocatecumenale, ricevuti in udienza in Aula Paolo VI. “Dopo il Battesimo – ha ricordato – non viviamo più come individui isolati, ma siamo diventati uomini e donne di comunione, chiamati ad essere operatori di comunione nel mondo. Perché Gesù non solo ha fondato la Chiesa per noi, ma ha fondato noi come Chiesa. La Chiesa non è uno strumento per noi, noi siamo Chiesa. Da lei siamo rinati, da lei veniamo nutriti con il Pane di vita, da lei riceviamo parole di vita, siamo perdonati e accompagnati a casa”. E “questa è la fecondità della Chiesa”, che “si esprime attraverso il ministero e la guida dei Pastori. Anche l’istituzione è infatti un carisma, perché affonda le radici nella stessa sorgente, che è lo Spirito Santo. Lui è l’acqua viva, ma l’acqua può continuare a dare vita solo se la pianta viene ben curata e potata”. Da qui l’invito del Papa: “Dissetatevi alla fonte dell’amore, lo Spirito, e prendetevi cura, con delicatezza e rispetto, dell’intero organismo ecclesiale, specialmente delle parti più fragili, perché cresca tutto insieme, armonioso e fecondo”.

© Riproduzione Riservata
Chiesa