Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Vatileakes 2: p. Lombardi, interrogatorio Vallejo Balda “non finito, continuerà domani”. Il calendario delle prossime udienze

L’udienza di oggi del cosiddetto “Vatileaks 2”, il processo per sottrazione di documenti riservati in corso in Vaticano, è durata tre ore e mezzo. E’ stato interrogato solo monsignor Lucio Vallejo Balda, ma l’interrogatorio non è ancora finito e continuerà domani. E’ quanto risulta dal briefing che si è svolto questa sera in Sala Stampa vaticana. La seduta si è aperta alle 15.40 dopo l’arrivo dei quattro imputati: Vallejo, Emiliano Fittipaldi, Francesca Chauoqui e Nicola Maio, assente Gianluigi Nuzzi. Prima che i giornalisti che hanno presenziato all’udienza prendessero la parola, padre Federico Lombardi, direttore della Sala Stampa della Santa Sede, ha reso noto il calendario dei prossimi giorni: domani alle 10.30 inizierà la sessione mattutina, che andrà avanti con una breve interruzione per pranzo fino alle 17-17.30, “non oltre per impegni presi dai giudici”, ha precisato. Venerdì 18 si continuerà dalle 15.30 in avanti; sabato non ci sarà udienza, mentre lunedì 21 marzo comincerà alle 10.30 e “non è chiaro quanto durerà”. Anche martedì è previsto che si continui, ma “non è ancora del tutto chiaro l’orario, dipende dagli impegni che hanno i giudici”, ha reso noto il portavoce vaticano. In sintesi, ha dichiarato p. Lombardi, “si va avanti con l’interrogatorio degli imputati nella speranza, con questa serie di sessioni, di concluderli”. “Non si pensa di finire per Pasqua”, ha aggiunto riguardo al processo. Per quanto concerne Nuzzi, vista la sua assenza, il processo “si svolge ugualmente in contumacia. Se poi l’imputato si presenta mentre gli interrogatori sono ancora in corso puo’ reinserirsi nel normale andamento del processo. Dipenderà da lui se presentarsi più avanti”, ha spiegato Lombardi.

© Riproduzione Riservata
Chiesa