Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Formazione: WeCa (Cei) promuove il portale “Educazione digitale”

Per promuovere una cittadinanza digitale che coinvolga bambini, adolescenti, giovani e adulti, è online una proposta educativa che mette insieme le idee e gli sforzi di Cremit, WeCa, dell’ufficio nazionale per le comunicazioni sociali della Cei e dell’editrice La Scuola: il portale “Educazione digitale” (www.educazionedigitale.net). Ne dà notizia una nota stampa in cui si specifica che il portale è un “nuovo contenitore di iniziative educative e formative importanti per chi si confronta con bambini, adolescenti e preadolescenti nel campo dell’educazione”. Il portale è organizzato in sezioni tematiche: gli approfondimenti, con una dozzina di schede tematiche che dettagliano alcuni fenomeni e comportamenti come il sexting, la dieta mediale e la regolazione; le proposte e i percorsi, mappa di iniziative formative che gli utenti possono richiedere al portale o usare come traccia; il corner “ED risponde”, dove sono raccolte le domande degli utenti e le risposte dell’educatore digitale. La prima grande iniziativa del portale, invece, è “3-6-9-12”, legata alla pubblicazione della traduzione in italiano del testo di Serge Tisseron: “Diventare grandi all’epoca degli schermi digitali” curato da Pier Cesare Rivoltella per La Scuola, con schede di accompagnamento redatte da Laura Comaschi, media educator del Cremit. “La formula “3-6-9-12″ – si legge – funziona da spunto educativo per impostare un rapporto equilibrato con gli schermi nelle diverse fasce di età”.

© Riproduzione Riservata
Chiesa