Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Diocesi: Albano, mons. Semeraro costituisce il Servizio giuridico-pastorale per i processi di nullità matrimoniale

È stato costituito nella curia di Albano, con un apposito decreto del vescovo monsignor Marcello Semeraro, il Servizio giuridico-pastorale, che opererà in collegamento con l’ufficio diocesano per la Pastorale familiare, per essere di informazione, consiglio e mediazione a favore delle persone separate o delle coppie in crisi. A darne notizia è il settimanale regionale “Lazio sette”. Il Servizio dà seguito all’attuazione della riforma dei processi di nullità matrimoniale approvata da papa Francesco con il motu proprio “Mitis Iudex” (15 agosto 2015), e tiene conto – riferisce “Lazio sette”, dei “suggerimenti del sussidio applicativo del Tribunale apostolico della Rota romana dello scorso gennaio”. Con un altro decreto, mons.  Semeraro ha nominato anche i componenti del Servizio, che resteranno in carica nel prossimo triennio. Sono monsignor Carlino Panzeri, direttore dell’ufficio diocesano per la pastorale familiare (che ne è anche il  coordinatore), don Andrea De Matteis,  cancelliere vescovile, don Jesus Grajeda, Daniela Notarfonso, direttore del Centro famiglia e vita di Aprilia e gli avvocati Francesco Ferone e Michela Nacca. “Con il motu proprio Mitis Iudex, per la Chiesa latina – spiega De Matteis – siamo di fronte ad una rifondazione e riordinamento del processo matrimoniale canonico. Tale riforma è importante per i principi teologici ed ecclesiologici che la sostengono ed è il frutto del cammino della Chiesa dopo due assemblee sinodali sulla famiglia. Il Servizio giuridico-pastorale potrà accogliere le persone in vista dell’indagine preliminare al processo matrimoniale” che ha il compito di raccogliere tutti quegli elementi utili per l’eventuale introduzione del processo ordinario o di quello breviore. “Il vescovo – aggiunge il cancelliere – è l’anima del processo breve, che potrà attuarsi secondo le strette condizioni indicate”. La diocesi di Albano dispone già di un tribunale ordinario al quale è stata conferita la facoltà di istruire pure il processo breviore. Ne fanno parte il vicario giudiziale, il difensore del vincolo e il notaio attuario.

© Riproduzione Riservata
Territori