Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Giubileo: Falasca (giornalista), le opere di misericordia “sono il cuore della nostra fede”

“Come si rimane in Dio? Con le opere di misericordia corporale e spirituale. Perché? Perché sono il cuore della nostra fede”. Così Stefania Falasca, giornalista, riprende il magistero di papa Francesco nell’anno giubilare, nell’ultimo numero de “La Porta Aperta”, il supplemento mensile di “Avvenire” per il Giubileo, in uscita domani. “Questo – aggiunge – è quanto papa Francesco ricorda ai cristiani. Affermando come le opere di misericordia della tradizione cristiana, che sembrano oggi quasi cadute in prescrizione, siano invece non solo attualissime ma di vitale importanza”. “Di fronte ai senzatetto, agli immigrati, agli anziani soli – sottolinea Falasca -, siamo chiamati a servire Cristo in ogni persona emarginata, a toccare la carne di Cristo in chi è escluso, ha fame, ha sete, è nudo, carcerato, ammalato, disoccupato, perseguitato, profugo. Nell’accoglienza all’emarginato ferito nel corpo e del peccatore ferito nell’anima si gioca dunque tutta la credibilità del cristiano. È il protocollo scolpito da san Giovanni della Croce: ‘Alla sera della vita saremo giudicati sull’amore’”.

© Riproduzione Riservata
Chiesa