Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Diocesi: mons. Ricchiuti (Altamura) inaugura domani centro di accoglienza notturna in episcopio grazie a 8xmille

Gravina: il nuovo centro di accoglienza notturna voluto dall'arcivescovo Giovanni Ricchiuti

“Philoxenia”, parola greca che significa ospitalità, è il nome del nuovo centro di accoglienza notturna voluto da monsignor Giovanni Ricchiuti, arcivescovo di Altamura-Gravina-Acquaviva delle Fonti, al primo piano dell’episcopio. La struttura sarà inaugurata domani (ore 15) dopo mesi di lavori per adeguarla alle nuove necessità e mettere a norma di legge impianti e servizi. La “casa” mette a disposizione 15 posti letto per chi non ha un luogo in cui trovare riposo nelle ore notturne. La Caritas diocesana, in particolare le Missionarie del Samaritano, si metteranno in ascolto di quanti bussano alla casa dell’ospitalità, insieme ai volontari dei gruppi Caritas parrocchiali. Il centro “Philoxenia”, si legge in un comunicato, “è il segno tangibile di quella ridistribuzione economica dei fondi dell’8×1000, che ad ogni cittadino non costa nulla, solo una semplice firma, ma porta con con sè un grande significato, dai costi di adeguamento della struttura al sostegno giornaliero di queste, come delle altre opere di carità presenti sul territorio”. Risponde inoltre alla “necessità di riscoprire le opere di misericordia spirituale e corporale, ‘per risvegliare la nostra coscienza spesso assopita davanti al dramma della povertà e per entrare sempre di più nel cuore del Vangelo, dove i poveri sono i privilegiati della misericordia divina’”, come esorta il Papa. Alla cerimonia d”inaugurazione, presieduta da mons. Ricchiuti, parteciperanno fra gli altri Nunzia De Capite, responsabile Ufficio solidarietà sociale di Caritas italiana, sacerdoti e autorità civili.

© Riproduzione Riservata
Territori