Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Diocesi: Caritas Roma, domani Giornata della carità e colletta in tutte le chiese

Domani la diocesi di Roma promuove la giornata di animazione e preghiera per la carità. In tutte le chiese della capitale si svolgerà la colletta a favore delle iniziative promosse dalla Caritas diocesana per sostenere l’attività dei servizi di ascolto e accoglienza. “Condividere un gesto di carità verso le tante persone che vivono nella povertà e nell’emarginazione”, spiega monsignor Enrico Feroci, direttore della Caritas, lo scopo della colletta. La quinta domenica di Quaresima è tradizionalmente indicata dalla Caritas diocesana come Giornata della carità. La colletta di domani andrà a sostenere le attività dei 50 centri diocesani – ostelli, comunità, case famiglia e mense sociali – che operano a supporto delle comunità parrocchiali coordinandosi con i centri di ascolto. Un’attività che nel 2015 ha visto impegnati più di 8mila volontari per dare da mangiare a quasi 11mila persone, accogliere 2.400 senza dimora, curare 5.700 malati indigenti, incontrare e sostenere 5.200 detenuti. Grande l’impegno delle parrocchie per dare “ascolto” a 42mila famiglie. Oltre 341mila pasti distribuiti, 200mila pernottamenti, 15mila prestazioni sanitarie, 10mila visite domiciliari a famiglie e anziani. Il tutto è illustrato nel rapporto con statistiche e approfondimenti. L’impegno della Caritas ha coinvolto anche più di 9mila studenti delle scuole romane e ha promosso circa 200 tra convegni, corsi di formazione per medici e giornalisti, un master universitario nonché la pubblicazione di libri e sussidi pastorali. Tra le nuove forme di solidarietà nelle parrocchie romane: il progetto “Ero straniero e mi avete ospitato” che ha visto 130 comunità dare disponibilità all’accoglienza dei rifugiati rispondendo all’appello di papa Francesco; gli Empori della solidarietà “territoriali” a Spinaceto e al Trionfale; il Fondo famiglia per sostenere percorsi di promozione delle famiglie assistite dalle Caritas parrocchiali.

© Riproduzione Riservata
Territori