Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Cittadinanza: Acli Perugia, domani il 25° congresso per “un nuovo protagonismo sociale”

“Niente paura: con le Acli provinciali di Perugia per un nuovo protagonismo sociale” è lo slogan e l’appuntamento del 25° congresso delle Acli perugine, chiamate ad eleggere, domani a Sant’Andrea D’Agliano, i delegati per il rinnovo delle cariche provinciali. Essere e fare sistema, l’attenzione alle fragilità e ai cosiddetti “penultimi”, l’attenzione ai poveri, le questioni legate al mondo del lavoro e della formazione, la cultura e un’attenzione progettuale diretta ai giovani che rischiano di diventare i nuovi esclusi della società, le piste di lavoro. Il congresso inizierà alle 9  con la relazione di Antony Xavier Ladis Kumar, presidente uscente. “Sono in corso profondi cambiamenti nella società civile – spiega un comunicato – e senza dubbio anche l’associazionismo deve cambiare, assumendo forme organizzative capaci di venire incontro ai nuovi bisogni sociali. Proprio in questi mesi si sta approvando un’importante riforma legislativa del Terzo Settore, e può essere l’occasione per la ripresa di slancio di una realtà fondamentale del Paese”. Le Acli di Perugia – 47 circoli, con 120 delegati a cui si aggiungono gli ospiti – s’impegnano quotidianamente in diversi ambiti. “Le Acli territoriali – conclude il comunicato – sono chiamate a tornare alle loro origini per potersi rilanciare con un rinnovato entusiasmo pur rimanendo fedeli alla dottrina sociale della Chiesa, alla democrazia, alla classe lavoratrice, e soprattutto fedeli ai poveri così come gli è stato chiesto da Papa Francesco”.

© Riproduzione Riservata
Territori