Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Diocesi: Caritas ambrosiana, a “Fa’ la cosa giusta! 2016” con “Sconfinati”

S’intitola “Sconfinati” la proposta di Caritas Ambrosiana per “Fa’ la cosa giusta! 2016”, evento espositivo che sarà ospitato alla Fieramilanocity dal 18 al 20 marzo. Si tratta di “un percorso esperienziale sull’immigrazione contro la logica dei muri dietro la quale pretende di nascondersi l’Europa” che sarà proposto in uno stand nel quale si “mostrerà, attraverso un gioco di ruolo, quanto perverso possa essere affidare il destino di una persona al gretto egoismo degli interessi nazionali e all’ottusità burocratica dei centri di identificazione voluti dalla Ue per gestire i flussi migratori, i cosiddetti hotspot”. Ogni partecipante sarà coinvolto in un gioco di ruolo attraverso il quale “potrà sperimentare sulla propria pelle la millesima parte di quel che sente un migrante: la costrizione a lasciare la propria terra, la precarietà di un viaggio per il quale non si hanno garanzie, la vulnerabilità di un approdo che spesso non riconosce la dignità dovuta a ogni essere umano”. “Il messaggio esplicito lungo tutto il percorso è che siamo in fondo tutti sulla stessa barca: o ci si salva o si naufraga insieme, muri e steccati non sono mai serviti a niente”. “Sconfinati” è un percorso della durata di 15 muniti, “basato sulle storie autentiche raccolte dai volontari e dagli operatori del Consorzio Farsi Prossimo promosso da Caritas Ambrosiana che nelle parrocchie e nei centri della diocesi di Milano ogni giorno danno ospitalità ai profughi giunti in Lombardia dopo essere sbarcati sulle coste meridionali del nostro Paese”.

© Riproduzione Riservata
Territori