Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Diocesi: mons. Mazzocato (Udine), “rinnovare in profondità la propria coscienza”

La Quaresima è “un’occasione particolarmente propizia per vivere, sia personalmente che comunitariamente, l’Anno della Misericordia” e “per rinnovare in profondità la propria coscienza”. È quanto scrive monsignor Bruno Mazzocato, arcivescovo di Udine, nel suo Messaggio quaresimale intitolato “Ecco ora il momento favorevole, il giorno della salvezza” (2 Cor 6,2). L’arcivescovo presiederà domani l’Eucaristia e il rito delle ceneri in cattedrale alle ore 19. Nel messaggio invita a riconoscere “che siamo noi i poveri che hanno bisogno di Misericordia”. “Le nostre comunità – afferma – offrano ai cristiani occasioni spirituali per riconoscere le proprie povertà morali e spirituali e per affidarsi a Gesù, Buon Samaritano, che guarisce con la sua misericordia”. Da qui la raccomandazione nell’avere particolare riguardo rispetto alle “celebrazioni penitenziali comunitarie all’interno delle quali il cristiano possa vivere, anche personalmente, il sacramento della Riconciliazione. Queste celebrazioni possono essere inserite anche all’interno di quella particolare esperienza di adorazione eucaristica che sono le “24 ore per il Signore” e che Papa Francesco ha esplicitamente proposto nella Quaresima di questo Anno Santo”. Monsignor Mazzocato invita a scegliere “come impegno di conversione quaresimale, una delle opere di misericordia e a metterla concretamente in pratica. Passiamo dalle parole ai fatti, magari anche piccoli”

© Riproduzione Riservata
Territori