Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Legalità: Acli Napoli, al via il concorso “Le due facce del gioco”

Si chiama “Le due facce del gioco” il concorso presentato in questi giorni dalle Acli di Napoli e dal Coordinamento campano contro le camorre “Franciosi” e Giocatori anonimi della Campania. Al concorso – che si affianca alle attività formative delle Acli contro il gioco d’azzardo – potranno partecipare gli studenti delle scuole medie dell’area metropolitana di Napoli. “Accanto ad una faccia del gioco che è quella del divertimento e della socialità, esiste l’altra faccia del gioco, che è rappresentata dal gioco patologico, una vera e propria dipendenza legata alla natura compulsiva dell’azione ed associata all’incapacità di smettere”, sottolineano gli organizzatori. Il concorso prevede la partecipazione tramite prodotti creativi realizzati con qualsiasi linguaggio espressivo: rappresentazioni teatrali, sportive, composizioni musicali, pittoriche e letterarie. Le scuole potranno aderire fino al 15 febbraio inviando la scheda di adesione a leduefaccedelgioco@gmail.com. “Abbiamo scoperto con sgomento – ha dichiarato Gianvincenzo Nicodemo, presidente delle Acli partenopee – che diverse ricerche riportano come la percentuale di adolescenti che hanno giocato d’azzardo in Campania sia elevatissima, la più alta d’Italia. Ci è parso necessario, in questo quadro, realizzare una proposta rivolta ai ragazzi che vanno a scuola, che più degli adulti vanno tutelati dai rischi del gioco d’azzardo”. Insieme al concorso saranno organizzati incontri con gli studenti per sensibilizzarli sul gioco patologico. La premiazione si terrà in occasione della Giornata mondiale del gioco che si tiene ogni anno il 28 maggio. Info: www.leduefaccedelgioco.it

© Riproduzione Riservata
Territori