Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Diocesi: Casale Monferrato, diminuisce il numero di messe domenicali nel centro storico

Con la prima domenica di Quaresima, il numero di messe prefestive e festive nel centro storico di Casale Monferrato sarà ridotto di un terzo, passando da 22 a 15. Si tratta di un “passo ulteriore – si legge in una nota – in vista della costituenda nuova realtà pastorale del centro storico della città”. In una lettera firmata dal vescovo di Casale Monferrato, monsignor Alceste Catella, e dai sacerdoti di S. Evasio, Addolorata, S. Domenico, S. Ilario, S. Stefano. S. Paolo e S. Antonio, si parla di un “piccolo cambio di abitudini” che “comporterà qualche disagio, ma certamente ci aiuterà a migliorare le nostre celebrazioni e la nostra attiva partecipazione”. La decisione – spiega mons. Antonio Gennaro – è stata presa a seguito della visita pastorale che monsignor Catella “ha tenuto nella primavera del 2015 alle parrocchie di tutta la città”, durante la quale “il vescovo ha personalmente celebrato le sante messe d’orario nel centro storico – un territorio delimitato da un diametro di circa 1 km, abitato da 11900 persone e con 7 chiese ‘operative’ – per valutare la situazione concreta di vita pastorale”. Oltre a “costituire un consiglio pastorale interparrocchiale” e a “coordinare alcune attività Caritas”, si è provveduto a “rivedere e razionalizzare le celebrazioni eucaristiche domenicali”. Così “sarà possibile liberare in modo parziale i sacerdoti del centro cittadino – conclude monsignor Gennaro – perché si dispongano ad andare a celebrare le messe domenicali anche in parrocchie fuori dalla città”.

© Riproduzione Riservata
Territori