Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Giubileo: arrivata a San Pietro processione con spoglie San Pio e San Leopoldo

Sono arrivate a San Pietro le reliquie dei due “santi della misericordia”, San Pio Da Pietrelcina e San Leopoldo Mandic. Alle 16.30, le teche dei due santi confessori hanno lasciato la chiesa di San Salvatore in Lauro, seconda loro “dimora” dopo l’arrivo  mercoledì pomeriggio nella basilica di San Lorenzo al Verano. Una processione con al seguito migliaia di fedeli ha percorso il centro storico di Roma da piazza dei Coronari fino a Ponte Sant’Angelo, dove passando accanto al Castello – sullo sfondo i tersi colori di un tramonto romano – ha percorso via della Conciliazione fino ad arrivare in basilica, accompagnati dai variopinti e preziosi stendardi dei gruppi di preghiera di Padre Pio. Nell’ultimo tratto, quello da Castel Sant’Angelo fino a San Pietro, le urne sono state portate a spalla dai frati cappuccini. Per la sicurezza dei fedeli, perfino il Tevere è stato blindato dalla polizia fluviale e i romani hanno dovuto sopportare pazientemente il blocco del traffico nelle zone circostanti, con ripercussioni su tutto il traffico cittadino. All’altezza della Chiesa di Santa Maria in Traspontina, le salme sono state deposte per il rito di aspersione compiute da monsignor Rino Fisichella, presidente del Pontificio Consiglio per la promozione della nuova evangelizzazione. Arrivate a San Pietro, le teche di vetro trasparente antiproiettile con le spoglie dei due santi sono state accolte dal cardinale Angelo Comastri, arciprete della basilica vaticana, che sta celebrando il rito di accoglienza.

 

 

© Riproduzione Riservata
Chiesa