Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Austria: digiuno dall’auto e dalla carne come proposta quaresimale

La Quaresima che si avvicina incoraggia a ripensare lo stile di vita dei cristiani per verificarne l’idoneità per il futuro: questo è l’invito che per l’undicesima volta le Chiese cattolica e protestante d’Austria rivolgono ai fedeli austriaci per vivere 40 giorni di rinuncia all’auto e con la riscoperta del digiuno. La diocesi di Graz-Seckau invita a iscriversi al portale www.autofasten.at, per avere sostegno e consigli su come lasciare ferma l’auto e contemporaneamente approfondire le vie delle rinunce alimentari. Ciò che ha avuto come iniziatrice la diocesi di Graz oggi è un fenomeno austriaco: per il vescovo Krautwaschl “l’auto digiuno” è “parte di uno stile di vita sostenibile”. Nel 2015 il digiuno di 16mila partecipanti ha risparmiato 9,6 milioni di chilometri di strade percorse e una diminuzione di circa 1.900 tonnellate di Co2. Ma anche il digiuno integrale e la rinuncia alla carne sono una scelta: Suor Monika Maria del monastero delle Missionarie del Preziosissimo sangue di Wernberg digiuna in quaresima da più di 30 anni. Per lei i 40 giorni prima di Pasqua sono un “processo di purificazione e di rinnovamento mentale e fisico” che coinvolge contemporaneamente corpo, mente e spirito. Per la suora il digiuno, come quello di Gesù, “ci ricorda ancora e ancora, ciò che conta: il digiuno rafforza il senso della vita”.

© Riproduzione Riservata
Europa