Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Milano: istituto “Franceschi”, mostra e progetto educativo “Srebrenica 1995-2015 – Ricomposta memoria”

Per il ventennale dal genocidio di Srebrenica la scuola secondaria Roberto Franceschi di Milano inaugura una mostra fotografica che rimarrà aperta fino al 23 marzo prossimo. L’esposizione nasce dall’idea di due insegnanti dell’istituto, di raccontare attraverso alcune significative fotografie il loro viaggio che la scorsa estate li ha portati a Sarajevo nei luoghi del genocidio. L’obiettivo è quello di coinvolgere gli studenti in momenti di riflessione sul conflitto in Bosnia-Erzegovina e ripercorrere insieme a loro quei giorni che portarono al massacro di quasi 9mila musulmani bosniaci. La mostra si unisce al progetto educativo “Senza sponda”, svolto da alcune classi della scuola in collaborazione con il Coe (Centro orientamento educativo) sul tema dell’immigrazione. E proprio nell’istituto milanese lo scorso gennaio si è tenuta una lezione dove i due insegnanti, Luca e Lucia, hanno raccontato ai ragazzi il loro viaggio e hanno spiegato cosa accadde nell’ex Jugoslavia nel 1995. La mostra “Srebrenica 1995-2015 – Ricomposta memoria”, inaugurata il 25 febbraio presso la scuola secondaria Roberto Franceschi di Milano (Via Cagliero 20) è curata da Ico Gasparri e resterà aperta fino al 23 marzo. Per informazioni: miic8dv001@istruzione.it

© Riproduzione Riservata
Italia